Percorso:ANSA > Motori > Analisi e Approfondimenti > Moto: Istat, calano gli incidenti nel 2010 sono stati 71mila

Moto: Istat, calano gli incidenti nel 2010 sono stati 71mila

Giovedi' e venerdi' i giorni in cui sono piu' frequenti

07 giugno, 15:02
Moto: Istat, calano gli incidenti nel 2010 sono stati 71mila Moto: Istat, calano gli incidenti nel 2010 sono stati 71mila

MILANO - Calano morti e feriti negli incidenti che vedono coinvolti veicoli a due ruote. Nel 2010 sono stati 71.108 gli incidenti che hanno causato lesioni e in cui era coinvolto un ciclomotore o motociclo. I morti sono stati 1.244 e i feriti 84.548. Il maggior numero di decessi e' stato nella fascia 30-44 anni. Una vittima su tre e' un giovane adulto e 9 volte su 10 un uomo. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal rapporto Istat 'Incidenti stradali dei veicoli a due ruote'.

Il dato positivo dunque e' che tra il 2006 e il 2010 gli incidenti stradali di questo tipo sono diminuiti del 18,6%, cosi' come il numero dei morti (-23%). Rispetto al 2001, l'Italia ha registrato una diminuzione del numero di morti del 42% negli incidenti stradali. La riduzione registrata rispetto al 2001 risulta pero' solo del 19,2% se si considera il numero di morti in cui e' stato coinvolto almeno un motorino. Il rapporto ha rilevato altri dati particolari. Ad esempio che giovedi' e venerdi' sono i giorni della settimana in cui si concentra il maggior numero di feriti e di incidenti, mentre la domenica e il sabato quelli con la mortalita' maggiore. Il picco di morti e feriti e' tra le 17 e le 19, mentre l'indice di mortalita' tra le 4 e le 6 del mattino. Inoltre, sulle strade urbane si ha il maggior numero di incidenti (62.238 contro i 7.614 delle extraurbane), ma l'indice di mortalita' e' maggiore sulle strade extraurbane (7,1 per 100 incidenti) rispetto a quelle urbane (1,1 morti per 100 incidenti). Con 9326 incidenti il mese di luglio e' quello a maggiore incidenza, mentre l'indice di mortalita' e' piu' alto ad agosto (2,5 morti ogni 100 incidenti). Le cause piu' frequenti di incidente, in cui e' coinvolto un motoveicolo, sono guida distratta, velocita' troppo elevata e mancato rispetto delle regole di precedenza.

Le regioni con il maggior numero di incidenti con le due ruote sono Liguria, Sicilia, Lazio, quelle dove e' piu' contenuto Basilicata, Molise e Piemonte. A Trieste, Genova, Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Messina e Catania piu' della meta' degli incidenti coinvolge un motoveicolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA