Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Istituzioni e UE > Ambiente: Clini, nuovi biocarburanti opportunita' industriale

Ambiente: Clini, nuovi biocarburanti opportunita' industriale

"Siamo dentro una partita che rappresenta un driver di crescita per l'Italia"

23 maggio, 18:38
Il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini (D) con l'ambasciatore d'Italia in Brasile Gherardo La Francesca Il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini (D) con l'ambasciatore d'Italia in Brasile Gherardo La Francesca

SAN PAOLO (BRASILE) - Il vincolo dell'Unione europea del 10% di biocarburanti al 2020, "va letta come opportunità industriale". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, partecipando alla firma di un accordo tra l'italiana Mossi&Ghisolfi, piemontese, e la brasiliana Graalbio per la produzione di carburante di seconda generazione in Brasile con tecnologia italiana. "Un tassello - ha detto Clini - verso la chimica verde". "Siamo dentro una partita che rappresenta un driver di crescita per l'Italia". Secondo Clini è necessario guardare ora ai biocarburanti di seconda generazione, che usano, ha spiegato il ministro, residui agricoli e terre abbandonate e non entrano così in conflitto con la produzione alimentare". In Italia la produzione di biocarburanti non arriva all'1% e diventa il 3-4% considerata l'importazione. Da qui l'importanza dell'obiettivo europeo che, secondo il ministro, non potrà che essere soddisfatto che da biocarburanti di seconda generazione per i quali "ci vogliono tecnologie e quella italiana, che ora i brasiliani hanno adottato, è la prima al mondo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA